Meditazione guidata Brian weiss: link e consigli

Meditazione guidata Brian weiss: link e consigli

 

Ciao Claudio, mi ha molto incuriosito la meditazione guidata di Brian Weiss (quella dell’ipnosi regressiva); la conosci? Come funziona?

Aldo

Si, la conosco; la meditazione di Brian Weiss è una meditazione che faccio molto volentieri anche se, più che con una meditazione di consapevolezza, ha a che fare con quello che si chiama ipnosi regressiva: suggerisce delle situazioni, non riguarda tanto la meditazione per eccellenza.

Se sei interessato a una meditazione guidata per eccellenza, la trovi su “comemeditare.it/meditazione-gratis“: qui trovi una meditazione guidata gratis in generale.

Se vuoi fare l’ipnosi regressiva di Brian Weiss trovi il link alla meditazione più sotto Clicca qui per andare alla ipnosi regressiva

Se vuoi intanto sapere di cosa si tratta guarda il video o  continua a leggerne la trascrizione (poi potrai accedere alla meditazione Brian Weiss vera e propria):

video – meditazione guidata brian weiss: link e consigli

Ma se, come nel tuo caso, desideri proprio conoscere la meditazione di Brian Weiss, il cui lavoro riguarda proprio le vite precedenti, innanzitutto devi essere aperto all’idea che esistano delle vite precedenti;

questa meditazione è una forma di ipnosi regressiva e io la trovo molto ben fatta: anzitutto ti fa tornare indietro nel passato della tua vita attuale, nella fase in cui eri appena nato, e poi ti da la facoltà di scegliere, come tra una rosa di carte e, in base alla “carta” che scegli, puoi rivivere una delle tue vite precedenti.

ipnosi regressiva e se fosse solo fantasia?

Meditazione Guidata Brian WeissDal mio punto di vista non è tanto importante che questa vita, a cui accedi tramite l’ipnosi regressiva, sia vera o creata dalla nostra fantasia, perchè anche quello che creiamo con la nostra immaginazione, ed è stato ormai dimostrato, è la replica di qualcosa che sta comunque dentro di noi, nel nostro inconscio: è qualcosa che ci appartiene.

Quindi il fatto che le vite precedenti esistano o che l’unica vita che abbiamo è questa, sono disquisizioni che lasciano il tempo che trovano: il punto è che sono tutte cose che si trovano dentro di te.

Perciò andare dentro di te e trovare un elemento, che comunque è presente e lavora, e metterci una luce di consapevolezza può essere un lavoro interessante, sebbene non si tratti di una consapevolezza diffusa come nella meditazione, ma di una consapevolezza localizzata e indotta dall’autoipnosi.

Andare dentro se stessi

Nello specifico, per quanto riguarda questa meditazione, si tratta nella fase iniziale di centrarsi un pochino e di ritrovare il corpo con le sue sensazioni e il respiro, per poi cominciare a indagare dentro te stesso e cominciare a vedere, andando lentamente sempre più indietro nel passato, cosa succede al tuo interno;

finchè non scegli, come in un gioco di specchi, una vita passata in particolare con un aspetto che ti rispecchia e fa parte di te e, su quell’aspetto, vai a portare la luce della tua attenzione e, quello che emerge, può essere davvero molto interessante.

Io faccio di rado queste forme di autoipnosi, mi faccio comunque guidare da una meditazione  di Brian Weiss (di cui ti lascio il link) e vivo l’esperienza, dopo di che mi vado a segnare cosa ho vissuto e cosa è emerso:

ho proprio un foglio di word in cui appunto tutte le mie varie esperienze; faccio queste meditazioni di rado proprio perchè non le voglio annacquare, ma su queste poche esperienze ci lavoro e cerco di ricavarne il massimo.

ecco qui il video con la meditazione guidata Brian Weiss (esatto l’ipnosi regressiva):

Fammi sapere un tuo parere e la tua esperienza, lasciala tra i commenti qui sotto:

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui

sotto auto-ipnosi emerge quello che altrimenti non emergerebbe. è normale non ricordarsi neanche delle vite precedenti altrimenti questa tecnica non servirebbe a nulla

Claudio

se sei assorbito dall’esercizio e quindi sei aperto a recepire le suggestioni che possono emergere, dovresti rivivere dei momenti che emergono da dentro. Altrimenti, lascia perdere.

Come sai nel tuo caso ti consiglio la pratica di metta e lo sviluppo di Karuna

Val

Si. Grazie ma la pratica di metta e karuna riesco a seguirle tramite i video altrimenti ho molte difficolta’ sinceramente a seguirle e sviluppare senza un video continuo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *