Libri sulla Meditazione

Condividilo con chi lo può apprezzare

Libri sulla Meditazione

Luigi domanda: “Quali libri sulla meditazione consigli?”

Ne ho preparati qualcheduno. Sono due più uno , anzi due più due. Sono due libri sulla meditazione che consiglio più un altro.

Il primo libro che mi sento di consigliare che è un ottimo approccio anche per chi non ne sa nulla, ma è validissimo anche per chi ne sa un po’ e vuole rimettere odine e anche un po’ approfondire, è del mio maestro.

Il mio maestro si chiama Mario Thanavaro, il libro si chiama Meditare fa bene
ed è edito da Edizioni Il punto d’incontro.

Questo è un ottimo libro per cominciare a meditare, è un libro che io ho dato ogni tanto a qualcuno che non ne sa nulla per partire ed è anche un bell’approfondimento, è piacevole da leggere, ci sono delle illustrazioni che rendono anche la pratica più chiara, quindi mi sembra un buono strumento, da regalare anche a chi pratica da un po’ non necessariamente a chi non ne sa nulla.

Quindi Meditare fa bene di Mario Thanavaro, edizioni Il punto d’incontro.

Un altro libro che io trovo molto bello, molto, molto potente è di Thích Nhất Hạnh, si chiama Trasformarsi e guarire. Il Sutra sui quattro fondamenti della consapevolezza
.

Ecco, diciamo che la tradizione di Thanavaro, quella che seguo anch’io, è una tradizione molto antica e si rifà a un sutra, ai cosiddetti sutta, i sutra sono i discorsi del Buddha, fatti in lingua pali, la lingua che era parlata ai tempi del Buddha, diciamo che tutte le altre forme di buddhismo invece seguono il sanscrito, quindi è una tradizione ancora più antica, si rifà veramente alle origini.

E questo libro di Thích Nhất Hạnh, lui  lo ha fatto appoggiandosi a questo sutra, a questo discorso, il satipatthana sutta, che sono i quattro fondamentali esercizi di consapevolezza, in realtà sono più di quattro esercizi, sono quattro le aree su cui si può fondare la nostra consapevolezza, ed  un’ottima occasione per ritornare all’essenza degli insegnamenti di Buddha sulla meditazione, quindi non è una cosa di buddhismo dottrinale soltanto, è proprio un esercizio pratico alla consapevolezza, è uno strumento di consapevolezza, quindi anche se di matrice fortemente buddhista, in realtà è anche molto tecnico, molto pratico.

Mi sento di consigliarlo vivamente, ci sono delle tecniche particolari, c’è anche l’anapanasati sutta, cioè il sutta sulla consapevolezza del respiro e ce ne sono anche altri particolari, a te la sorpresa di scoprirle se hai interesse di leggere questo libro.

Un altro libro, anzi un doppio libro che mi sento di consigliare, in realtà non è di meditazione.

È un libro che io ho letto in tempi non sospetti e ogni tanto lo rimetto sul comodino perché è molto, molto piacevole da fare, ti riconnette con la saggezza antica; è un libro scritto da un gesuita famoso che è Anthony de Mello, questo è edito dalle Paoline, quindi è di matrice cattolica, anche se fa riferimento alla saggezza popolare dell’Oriente, quindi ci sono tante storie orientali di varia natura: dai sufi, agli ebrei, al buddhismo, al taoismo, ai cinesi…ci sono anche delle barzellette.

ecco i link ai due volumetti (entrambi preziosi):

Sono brevissime storie, molto brevi, se ne legge una o due prima di andare a dormire e qualcheduna veramente ti fa sorridere e ti da una bella…sono due volumetti e ti da una bella…un bel piacere, una bella connessione, una bella riflessione.

Quindi anche se non è esattamente di meditazione questo libro, io mi sento di consigliarlo vivamente, due volumi La preghiera della rana
edito dalle Paoline, di Anthony de Mello, quello che ha fatto Messaggio per un’aquila che si crede un pollo.

Se hai dei titoli da suggerire (sia a pagamento sia libri GRATIS) aggiungi il titolo tra i commenti (leave a reply) con un minimo di descrizione, per piacere…

Tratto dal Come Meditare Coaching

Libri meditazione

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui
SANDRO BILLI

Ciao,
sto leggendo “Meditazione per scettici” di Ulrich Ott (Le vie del Dharma) e mi sta piacendo molto, perché lo trovo chiaro, esauriente e interessante da ogni punto di vista.
Sandro

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *