“A Natale siamo tutti più buoni” come sviluppare questa benevolenza? (La Meditazione di Benevolenza)

Condividilo con chi lo può apprezzare

“A Natale siamo tutti più buoni” come sviluppare questa benevolenza? (La meditazione di benevolenza meditazione di nataleMeditazione di Benevolenza)

Scopri:

  •  Il “vero” dono di Natale
  • Cosa festeggiano in fondo i Cristiani con il Natale?
  • La tecnica di meditazione di benevolenza

Che tu sia un Cristiano credente o no, ormai il Natale rappresenta una occasione per “essere più buoni”, più benevoli.

Ci si scambiano i doni, per carità talvolta mi fa tristezza vedere tutta questa mercificazione, ma dietro a questo gesto apparentemente “dovuto” c’è anche molto altro.

C’è la tua attenzione, la tua energia, e la ritrovi ad esempio nella gioia di un bambino che scarta il tuo pacco. Poco importa se poi poco dopo lascia il dono dimenticato in un angolo: quell’attimo in cui scarta il regalo è e rimane un momento magico.

Un momento che racchiude in sé il fatto che “qualcuno” abbia pensato a lui.

Questo è il vero dono: la nostra attenzione la nostra Presenza (per molte scuole di pensiero la “Presenza” con la “P” maiuscola è il dono migliore che possiamo offrire).

Hai notato che un sinonimo di “regalo” è “presente”? (io posso benissimo dire: “quì c’è un presente per te” ed immagginare la mia stessa presenza in quell’oggetto)

Col Natale si festeggia proprio questo grande atto di Amore: la “Presenza”. Ovvero  Dio che si fa uomo e si rende “Presente” tra gli uomini.

Il dono rappresenta questa Energia: “ho pensato di donare la mia attenzione a te, questo ne è il simbolo” è il vero dono che si accompagna al pacco, un “Presente” appunto. (Basta il pensiero: si dice, infatti)

I meditatori sono soliti fare una tecnica di meditazione particolare: la pratica di “Benevolenza” più che una meditazione è una tecnica di per se: una vera e propria tecnica che sviluppa amorevolezza in chi la fa ed intorno a chi la fa.

Se fai parte della mailing list di www.ComeMeditare.it o www.FeliceAdesso.com, ricevi una versione audio guidata con questa tecnica, se no (per iscriverti puoi inserire il tuo nome ed email nel box in alto a destra) niente paura: qui trovi anche delle spiegazioni su come puoi farla per conto tuo:

La meditazione dei tuoi sogni? La pratica di “METTA” (meditazione di benevolenza, gentilezza, amorevolezza, gratitudine)

Questa è una delle magie: talvolta corriamo, talvolta imprechiamo, spesso non sappiamo proprio cosa donare a “Tizio”, ma alla fine abbiamo sempre rivolto un pensiero a Tizio e gli abbiamo donato la nostra attenzione, magari con un po’ di stress, ma anche la nostra benevolenza.

Pensa quando ricevi qualcosa da qualcuno da cui non te lo saresti aspettato, per me è spiazzante quanto piacevole.

In questi giorni ti invito a praticare la consapevolezza della presenza e la pratica di Benevolenza..

Come? Beh io faccio così:

1)   Mentre porgo il dono cerco di essere presente e rivolgere un pensiero benevolo a chi lo riceve (a chiunque: persino al parente che ti sta meno simpatico), gli posso augurare di raggiungere la “sua felicità” come io cerco la mia. (posso pensare dentro di me: “che tu sia felice” o “con questo simbolo voglio esprimere che per me meriti attenzione)

2)   Almeno una volta prima di natale faccio una pratica di metta. (una meditazione) In modo da “prendere contatto”, allinearmi, con il clima di benevolenza

3)   Nel qui ed ora, mentre stai seguendo le mie parole, vorrei che ti arrivasse la mia gratitudine per l’attenzione che mia hai rivolto fino ad ora e il mio profondo augurio (di natale e non): “che tu sia felice e che tutti gli esseri siano felici e che tu possa essere veicolo di felicità per te e gli altri”.

ps

se non sai come fare una “pratica di metta” ecco una breve spiegazione: //youtu.be/FUHgkcb1wNY, comunque rimani in contatto inscriviti alla mailing list, basta compilare il box in basso a destra o quello in alto a destra

Image: freedigitalphotos.net / “Hand Give Silver Gift Box With Red Ribbon” by vorakorn

se vuoi tornare a delle semplici istruzioni per fare la meditazione clicca su: come meditare

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui
rosanna

Grazie Claudio,
mi sono avvicinata da poco alla pratica della meditazione e ti ringrazio per i messaggi che sto ricevendo, per le spiegazioni chiare ed efficaci.

daniela

Ciao caro Claudio, grazie tantissimo per le belle parole che ricevo esplorando il sito, io da anni seguo il maestro Thich Nhat Hanh, e mi impegno costantemente nella meditazione. La mia vita è cambiata, anche io come te (l’ho letto prima!) ero su una nave alla deriva, adesso invece ho totalmente il controllo. Le guide che proponi mi aiutano moltissimo, ma la meditazione di benevolenza non la trovo, non riesco a scaricarla. Grazie ancora per il tuo impegno volto al benessere di tutti! Un fresco fiore di loto tutto per te!

Maspera

Seguo con attenzione, Consapevolezza ed Equanimità la Tua organizzazione perché è sempre bello sapere che anche altri, pur convergendo da angolazioni diverse, sono capaci di superare la sofferenza in un mondo di Anicha. Ormai da oltre 10 anni, almeno una volta al giorno pratico anch’io, grazie a Vipassana come insegnata da Sayagi U BaKhin, la tecnica di Metta e sono convinto che del fatto che… “Tutti sono miei amici, nessuno è mio nemico. Tutti sono miei amici, nessuno è mio nemico.” Consapevole del profondo significato del saluto “Namastè”, con grande rispetto lo dedico a te con Metta, augurando che tutti siano felici. Grazie di cuore, MaSpera.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.