Come uscire dagli stati di sofferenza con la meditazione della compassione (karuna)

Karuna:
Come uscire dagli stati di sofferenza
con la meditazione della compassione

Scopri:

  • Come uscire dai momenti in cui ci sentiamo sofferenti
  • Come funziona Karuna: la meditazione della compassione
  • l’esempio del ragazzo e la vechietta
  • cos’è Karuna e le sue origini (solo in lettura)

Karuna: Come uscire dagli stati di sofferenza

guarda il breve video o continua a leggerne la trascrizione sotto:

Ciao e benvenuto.

Oggi voglio parlarti di una possibilità: spesso noi siamo nella sofferenza, c’è molto dolore in noi; spesso non riusciamo proprio a uscirne: vediamo tutto nero.

Ebbene c’è una soluzione: esiste una meditazione proprio per questo che nell’antica lingua pali viene chiamata “Karuna” ovvero “Compassione”.

Cos’è la compassione?

È la capacità di orientare la nostra attenzione benevola verso la sofferenza degli altri; ebbene si: è proprio questa la soluzione.

Spesso, quando siamo distratti dalla nostra sofferenza, non vediamo altro che il nostro dolore.

Invece ampliare un pò lo sguardo e vedere quanta sofferenza c’è nel mondo ci fa capire che, rispetto a certe sofferenze che ci sono nel mondo, la nostra è piccola cosa; renderci conto di tutta la sofferenza che esiste al mondo ci aiuta anche a relativizzare il nostro dolore.

E quindi ecco come fare un passettino oltre dal loop di sofferenza in cui spesso ci immergiamo e da cui non riusciamo a uscire, perchè siamo ancorati a un punto di vista molto egoico, molto personalizzato.

Karuna-meditazione-compassioneLa meditazione in questione si chiama, come già detto “Karuna” ed è la meditazione della compassione; ma già soltanto ampliare la nostra attenzione e guardare quello che c’è in giro, fare del volontariato, aiutare le persone (può essere molto utile).

Prima, mentre venivo qui, ho visto un ragazzo che aiutava una signora a portare giù una valigia.

Già questa benevolenza rivolta alle difficoltà di qualcuno alleggerisce il nostro peso e ci porta anche una leggerezza nel cuore: apre il cuore che altrimenti rimane contratto.

Cos’è la meditazione Karuna e quali sono le sue origini?

La meditazione Karuna di compassione è una pratica di antica tradizione meditativa di matrice buddhista Theravada (la scuola degli antichi). è “sorella” di una pratica meditativa che forse conosci come “pratica di metta” che gli inglesi chiamano “loving kindness meditation” e noi traduzciamo come pratica di benevolenza o di amorevolezza.

Per saperne di più leggi questo articolo: Quando il cuore sboccia come un fiore

Karuna fa parte infatti delle “4 Dimore Sublimi”(in Pali chiamate: brahmavihara) e sono pratiche che ci aiutano ad alleggerire il cuore. In particolar modo Karuna mentre favorisce lo sviluppo della compassione ha un effetto neutralizzante nei confronti della crudelta, dell’ansia e di quei atteggiamente meschini che possiamo assumere quando ci sentiamo feriti, in particolar modo in ambito relazionale.

forse ti può interessare anche leggere: meditazione del cuore

Sulla pratica di benevolenza vieni a scoprire questo corso: La meditazione dell’apertura del cuore

 

 

 

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *