Meditare su “cosa ci posso fare?”

Condividilo con chi lo può apprezzare

Meditare su “cosa ci posso fare?”

Una occasione potente per ritrovarti a condurre la tua vita proprio come vuoi tu anziché lasciarti vivere dagli eventi

 

Scopri:

  • come sfruttare una semplice domanda per meditare (su ciò che è in tuo potere)
  • I due “locus of control” e quale usare a nostro vantaggio
  • Uso concreto della “legge dello specchio”
  • Le 4 verità, tanto vere da essere “nobili”
  • E molto altro

guarda il video (dura circa 12 minuti):

figura-5Locus of control interno

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui
magda

saggio video. son più di 10 anni che lavoro su me stessa facendo meditazione anche sul mio lavoro quotidiano interiore di e per me stessa.in sostanza il”fuori” è la dipendenza emotiva.il “dentro” è l indipendenza emotiva. si tratta di prendersi sempre e comunque le proprie responsabilità e non quelle degli altri o nelle cose in cui comunque siamo e rimaniamo impotenti.accettazione e responsabilità di sè . l indipendenza emotiva di pensiero e azione è la pace interiore.purtroppo per tanti sembra che questo sia impossibile. ma solo perchè non cè la volonta di lavorare su sè stessi.che cambia se stessi,quando si cambia ,e si può, allora diventa possibile. invece che domandarci sempre il perchè è cosi nei confronti dell esterno diventa più saggio domandarsi il come si può reagire o non per la propria pace che diventa anche conseguenza della pace degli altri.accettazione,consapevolezza,responsabilitàper se son le armi da usare.anch’io a volte faccio fatica o cado.vado fuori strada.ma con la differenza che ora me ne accorgo e cerco la soluzione ,il rimedio invece di stare nell utocommiserazione del problema.che comunque se cè vuol dire che a qualcosa serve per imparare.oggi avevo giusto bisogno di queste riflessioni.grazie ciao.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.