come trovare la pace oltre le preoccupazioni

 

Guarda il video originale su Youtube (dura circa 6 minuti)

In questo articolo ti parlo di come trovare la pace oltre le preoccupazioni, io mi chiamo Claudio di “come meditare punto it” e sto organizzando un evento dal vivo che si chiama proprio così: come trovare la pace oltre le preoccupazioni.

Com’è possibile che questo accada? beh e la meditazione aiuta tantissimo perché la meditazione fa una cosa molto semplice:

Ti aiuta a stare con le cose “così come sono” nel “qui ed ora”;

ti domanderai: “come faccio a stare con una paura?”

In realtà quando stai con le cose così come sono, quando mediti, in qualche modo la paura svanisce, perde di consistenza, va nel sottofondo, perché?

Perché la paura e la preoccupazione ci fanno “occupare prima”, “pre-occupare” di qualche cosa che ancora non c’è.. è legata al futuro? Esatto!

Ad esempio: tutti noi abbiamo dovuto affrontare un esame a scuola, no?

Quindi che cosa faccio io? non sono ancora davanti esaminatore e sto studiando (o non sto studiando o studiando poco).. e comincio a preoccuparmi di quello che potrebbe accadere.. e comincio ad avere idee..

Anzi: le ansie, le paure, sono tutte delle anticipazioni di quello che ancora non c’è.

Quindi mi pre-occupo anziché occuparmi

Quando noi meditiamo ci occupiamo del presente e quindi normalmente nel presente non esistono preoccupazioni, esistono solo occupazioni.

Quindi se c’è un problema, problema non esiste perché lo sto risolvendo, me ne sto occupando e quindi non è più un problema.

Non si pone neanche come problema perché sto già andando verso la soluzione

C’è un detto che dice:

Se un problema ha una soluzione, non è un problema
e se un problema non ha la soluzione, non è un problema

Quindi io posso comunque occuparmi di altro!

Ma torniamo all’ esempio della preoccupazione con l’esempio dell’esame..

Ti dicevo che arriva finalmente il giorno d’esame, mi sono preparato, più o meno, non lo so, ma il punto è che sto per sedermi e lì l’ansia cresce..

Ma anche un ansia è una forma di paura, è una forma di preoccupazione, anche se nell’immediato, anche se mi sembra che sto già sotto esame, perché mi sto sedendo proprio per quello, quindi è il momento massimo di ansia.

Ma in realtà è ancora un’anticipazione di qualche cosa che è imminente -intanto potrebbe accadere potrebbe ancora non accadere- il punto è che ancora non sono sotto esame.

Che cosa succede? Parte la prima domanda e io conosco la risposta, o ne arranco una, o non rispondo perché non la so.. comunque io comincio a tranquillizzarmi..

Normalmente uno risponde anche una risposta a una sai quindi parte i tranquillamente quando partì nel momento esatto in cui tu stai occupando ti di rispondere -in quel preciso momento- se ci fai caso, se ci pensi bene, tu vai tranquillo:

in quel momento non c’è più preoccupazione, c’era più preoccupazione prima, ma in quel momento tu semplicemente ti stai occupando di rispondere.

Poi magari, un attimo dopo, è finita la domanda e riparte una preoccupazione, una piccola ansia per quello che ti potrebbe chiedere dopo.

Ma sono sempre anticipazioni: le paure hanno sempre a che fare con qualche cosa di futuribile, qualcosa che non conosciamo (la paura del buio ha a che fare con qualcosa che non vediamo e non conosciamo e riempiamo quel bui con proiezioni fantasiose).

Con la meditazione noi stiamo nel “qui e ora”, ci occupiamo dell’ Adesso.

La meditazione stessa è un allenamento a fare questo tipo di lavoro: a riportarci nel qui ed ora e quindi inevitabilmente le preoccupazioni cessano, o calano;

anzi noi possiamo anche addirittura a riconoscerle quando salgono a conviverci meglio, anche riportarle al loro spazio naturale, dando loro molto meno peso, molta meno energia, ritrovando quella pace e quella pace che non cambia, che comunque è dentro di noi nell’ adesso;

quella pace che ci permette di risolvere i problemi prima ancora di poterli chiamare “problemi” e non ci accorgiamo neanche di averli avuti in quanto problemi.

Di questi temi e di altri, parlo in un incontro un workshop di meditazione che si chiama proprio “come trovare la pace oltre le preoccupazioni”

Normalmente tratto questi argomenti un po’ in tutte le mie sessioni un po’ in tutti i corsi, ma dal vivo certe volte c’è un’energia e una trasmissione molto più umana, molto più intensa e quindi comunque ti invito a dare un’occhiata a www.comemeditare.it/evento e così potrai scoprire l’evento che è in nel momento è in programma o prenotarti per essere avvisato per un evento futuro.

Non mi resta altro che augurarti tanta pace per te e tutti gli esseri: che tu sia felice e che tutti gli esseri siano felici

www.comemeditare.it/evento

 

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *