Storia delle due tigri e stress

Condividilo con chi lo può apprezzare

Storia delle due tigri e stress

Storie sagge.

Le storie sono un mezzo molto usato anche da Buddha, e non solo da Gesù con le sue famose Parabole.

Le storie sono molto dirette, arrivano al cuore, e fanno capire meglio delle esperienze; e ci creano anche degli scossoni, in qualche modo ci destano.

Quella che ti sto per raccontare è, tra le storie raccontate da Buddha, la più conosciuta e forse la più significativa.

Guarda il video: storia delle due tigri e stress

o leggine la trascrizione sotto:

Ti basti sapere che, quando studiavo counseling, e la cosa era quindi avulso da ogni cosa riguardante la meditazione, nel libro dello stress la prima cosa che facevano per spiegare lo stress era raccontare questa storia: “La storia dell’uomo con le due tigri”.

La storia è questa: c’era un uomo che camminava tranquillo in mezzo a un campo quando, ad un tratto, si rende conto che c’è una tigre che lo sta inseguendo: quindi corre per mettersi in salvo finchè arriva in prossimità di un burrone; quindi davanti c’è il burrone e dietro c’è la tigre.

Quindi l’unica possibilità di salvezza è il burrone.

Perciò si affaccia, magari per calarsi piano piano dal burrone, ma si accorge che purtroppo sotto c’è un’altra tigre che lo aspetta.

E quindi si ritrova aggrappato a una radice con sopra una tigre ad aspettarlo e sotto un’altra tigre che fa lo stesso; quindi si trova aggrappato a questo cespuglio quando, ad un tratto, si accorge che due topolini, uno bianco e uno nero, stanno rosicchiando questo arbusto.

Quindi: sopra la tigre; sotto la tigre; e lui aggrappato a questo ramo.

Non c’è molto da fare in questa situazione.

Quando, dopo un pò, l’uomo si rende conto che c’è una bellissima pianta di fragole, con delle fragole belle mature; quindi si sporge, raccoglie una fragola, la mette in bocca: ed era veramente molto dolce.

Così finisce la storia (mi rendo conto che uno può dire: “Bè, finisce così? Che fine fa l’uomo?”).

Il senso profondo di questa storia è: “invitarci a godere delle fragole”.

La vita è transitoria, finirà con la morte; e quindi è giusto goderci il momento presente senza farci distrarre troppo dagli eventi esterni; gli eventi esterni ci sono, sono stimolanti (ed ecco perchè questa storia è nel libro dello stress), ma noi la vita ce la possiamo godere.

Anzi, spesso sono proprio questi eventi stressanti a dare un pochino di sapore alla vita; però bisogna imparare a gestirli. [questo l’ho aggiunto io, altrimenti c’era una contraddizione col seguito]

La meditazione è sicuramente uno degli elementi che aiutano a curare e a prevenire gli stati di stress che, tra l’altro, ci rovinano la vita; perchè lo stress ha delle gravi ripercussioni sul sistema immunitario, ma incide soprattutto e direttamente sul sistema cardiovascolare: ictus, attacchi di cuore e quant’altro, sono sicuramente collegati allo stato di stress.

E quindi la meditazione aiuta tantissimo a contrastare questo problema diffusissimo, aggravato spesso dal fatto che non lo riconosciamo.

Ti parlerò ancora di questo argomento in altri video e te ne parlerò sicuramente in questo evento dal vivo.

Se ti interessa saperne di più vai su www.comemeditare.it/evento.

parabola buddista delle 2 tigri

 

clicca qui per scoprire altro su questo argomento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *