7 Meditazioni per Principanti

Sette tecniche di Meditazione per principianti

in questo articolo:

  • Meditazione per Principianti: Non una bensi 7 tecniche di meditazioni per pirncipianti inclusa una meditazione guidata.
  • Scelta di tecniche: Esplora sette tecniche diverse, permettendoti di trovare quella che risuona di più con te.
  • Consigli pratici: Troverai istruzioni dettagliate che ti guideranno passo dopo passo, rendendo l’apprendimento un processo facile.
  • Benefici per il benessere: Scoprirai i numerosi vantaggi della meditazione, come il rilassamento e la riduzione dello stress, che possono incentivarti a praticare regolarmente.
  • Meditazione guidata: Avrai l’opportunità di provare una meditazione guidata gratuita, perfetta per entrare nel mondo della meditazione senza sforzo.
  • Personalizzazione dell’esperienza: Sperimenta la pratica che si adatta meglio a te, personalizzando il tuo percorso di meditazione.
  • Risorse gratuite: Trovi la disponibilità di risorse gratuite, come meditazioni guidate, rendendo il tuo impegno nella meditazione economico e conveniente.
  • Connettiti con esperienze reali: Leggendo questo articolo, ti sentirai collegato attraverso storie personali e esperienze autentiche, che ti motiveranno a intraprendere il tuo viaggio nella meditazione.

condividilo con chi sai possa apprezzarlo

 Quali sono le tecniche di meditazione per i principianti?

Io ne ho elencate sette (di cui consiglio soprattutto la seconda).

1) La Meditazione sul Respiro

meditazione guidata gratis da fare a casa La prima è la meditazione più classica: la meditazione sul respiro.

Focalizzare la nostra attenzione sul respiro, è il modo più semplice – e anche efficace – per far cessare quel chiacchiericcio mentale a cui siamo normalmente soggetti: porre la nostra attenzione al respiro – che è nel corpo, e che fluisce – non solo produce uno stato di rilassamento -corporeo e mentale- ma ci aiuta a focalizzarci e a non disperdere la nostra attenzione, persi e attirati da mille pensieri.

Questa è una tecnica base, talmente basica che praticamente non esiste meditazione che non parta dal respiro (qualcuna forse ci sarebbe, ma in genere il respiro viene sempre tirato dentro in un modo o nell’altro, perché aiuta davvero tantissimo a focalizzarsi).

2) La Meditazione Guidata per Principianti

La seconda tecnica, che è anche il vero consiglio che darei a un principiante, è quella della meditazione guidata.

Ci sono varie meditazioni guidate, quella che consiglio è una meditazione sul respiro (su “Comemeditare.it”, ne offro sempre una, quindi se avete qualcuno a cui consigliarla mandatelo pure sul sito, dove potrà scaricarla gratuitamente da qui: https://www.comemeditare.it/meditazione-gratis/).

Perché la meditazione guidata la metto come voce a parte?

Perché funziona in modo diverso: tu metti le tue cuffiette – e la riproduci sul tuo cellulare, sul computer o su qualunque mezzo tu voglia – e l’ascolti; e, mentre l’ascolti, non devi stare lì a pensare a cosa fare, semplicemente ti fai guidare dalla voce.

Lo ripeto, perché è importane.

La meditazione guidata, tecnicamente, cambia: il fatto di affidarsi, nel qui e ora, a qualcuno che ti guida con la sua voce, ti permette di abbandonarti all’esperienza;

anziché far uscire tutti i pensieri dalla porta per farli rientrare dalla finestra (perché poi finisci a chiederti: “Adesso come devo fare?”, “Come funziona?”, “Mi son distratto, e ora che succede?”), con una voce hai qualcuno che ti guida, e ti accompagna nell’esperienza.

Ed ecco perché, pur parlando apparentemente della stessa tecnica (perché, principalmente, le meditazioni per principianti sono basate sul respiro), la meditazione guidata è quella che consiglio maggiormente, anche dal punto di vista pratico (ovvero l’utilizzo di una audio).

3) Meditazione Body Scan

Passiamo adesso a una terza meditazione: la bodyscan.

La meditazione bodyscan la potremmo chiamare anche meditazione da sdraiati, nonostante si possa fare tranquillamente pure in piedi o da seduti.

Però molti all’inizio hanno difficoltà anche a capire qual è una posizione corretta per la meditazione, e mi chiedono di farla da sdraiati.

In questa posizione c’è l’eventualità di assopirsi, e per questo io non sempre la consiglio, tuttavia non si può negare che la posizione sdraiata sia di per sé rilassante, e questo a molti può essere d’aiuto.

Ecco come funziona.

Ti sdrai, su una superficie né troppo morbida né troppo dura (va bene anche per terra, magari con un cuscino sottile sotto la testa, ma anche i materassi che fanno oggi non sono troppo morbidi come quelli dei nonni, quindi di solito vanno bene), e passi in rassegna, piano piano, tutto il tuo corpo, dalla punta dei piedi fino alla testa, come se ci fosse uno scanner (come lo scanner del computer, quella luce che scansiona lentamente tutto il documento: solo che in questo caso, il documento sei tu).

Qui trovi ulteriori dettagli su questa pratica meditativa:
https://www.comemeditare.it/come-si-medita/manuale-di-meditazione/come-meditare-a-letto/

4) La Meditazione Camminata

Un’altra meditazione che mi sento di consigliare ai principianti, è la meditazione camminata.

La meditazione camminata funziona, anziché focalizzandosi sul respiro, ponendo l’attenzione sui piedi: portando una attenzione particolare al momento in cui calpestiamo il suolo, dedicando del tempo a svolgere questo esercizio senza distrarci, e ogniqualvolta ti accorgi di esserti distratto, riporti la tua attenzione – invece che al respiro – alle sensazioni che ti procurano i piedi nel camminare.

C’è chi combina il respiro ai passi, come ad esempio fare tanti passi in consapevolezza (magari contandoli) durante l’inspirazione e poi altri con l’espirazione. Ovviamente il numero di passi (spesso se ne fanno 3 se giustamente procedi senza fretta) può variare, col il prolungarsi della pratica il respiro si fa più lungo e i passi possono essere di più)

Ma, specie ad un principiante mi sento di sconsigliare questo abbinamento al respiro perchè crea più confusione che altro, inoltre nella pratica “originale” (per come l’ho imparata io) rimane focalizzata alle sole sensazioni dei piedi e delle gambe.

Qui offri 10 buone ragioni per fare la meditazione camminata:

https://www.comemeditare.it/meditazione/tecniche-di-meditazione/meditazione-camminata/10-motivi-per-fare-la-meditazione-camminata/

Qui una breve spiegazione più dettagliata su come fare la meditazione camminata:

https://www.comemeditare.it/meditazione/tecniche-di-meditazione/meditazione-camminata/la-tecnica-di-meditazione-camminata-come-meditare/

5) Meditazione del Contare i respiri

Poi, una meditazione abbastanza in voga che viene consigliata tra le tecniche di meditazione per principianti, è quella di contare i respiri; ma io, in genere, la sconsiglio.

La sconsiglio perché alla fine ci si distrae, e diventa un automatismo.

I numeri attivano tantissimo la parte razionale e concettuale, perciò ancora una volta abbiamo fatto uscire dalla porta i concetti e poi quelli rientrano dalla finestra attraverso i numeri; ed ecco perché, personalmente, la sconsiglio.

Comunque se vuoi saperne di più su come funziona la trovi qui:
https://www.comemeditare.it/meditazione/tecniche-di-meditazione/risorse/meditazione-del-contare-il-respiro/

6) Meditare con un Mantra

7meditazioni per principiantiSi può anche meditare con un mantra (e questa è una meditazione che ha il suo perché) è tipica della Meditazione Trascendentale ad esempio.

Un mantra classico è “Om”: che è la parte più nobile, il suono primordiale; anche la bibbia dice: “In principio era il verbo”, ecco con l’Om parliamo di quello: una vibrazione che principia e sottostà a ogni cosa (puoi scegliere anche qualsiasi altro mantra, ma Om è un evergreen).

Potremmo considerarla una sorta di meditazione base per principianti.

Tuttavia i Mantra sono tantissimi, normalmente suggerisco di conoscere il mantra che ti appresti a fare e qui trovi una guida su come scegliere un mantra:
https://www.comemeditare.it/meditazione/tecniche-di-meditazione/meditazione-trascendentale/meditazione-trascendentale_come-scegliere-un-mantra/

E quindi ti metti lì e poni l’attenzione sul suono Om: lo puoi dire ad alta voce – magari le prime volte – e, dopo un po’ che hai pronunciato quel suono, puoi anche farlo riverberare all’interno di te, ripetendolo mentalmente senza vocalizzarlo.

Qui tutti i dettagli su Come Meditare con un Mantra:
https://www.comemeditare.it/meditazione-trascendentale/meditare-con-un-mantra/

7) Meditazione di benessere (Pace interiore o Metta).

Abbiamo poi una meditazione – che oserei chiamare “meditazione di benessere” – che, per chi conosce Metta, è in pratica una Metta semplificata; e per chi non la conosce, spiegherò adesso come farla.

Si tratta di inspirare – portando l’aria al petto – serenità, pace, calma e di espirare – dal petto verso l’esterno – amorevolezza, gentilezza, pensieri positivi, amore che dai al mondo.

Quindi inspiri (porti pace dentro di te); espiri (mandi amore al mondo).

Ma se vuoi saperne di più qui trovi delle spiegazioni più dettagliate:

Quando il cuore sboccia come un fiore

e qui un intero corso dedicato “solo” a questa potente quanto semplice pratica (a me ha aiutato in fase di separazione dalla madre di mio figlio) l’ho chiamato Meditazione della Pace Interiore:
https://www.comemeditare.it/metta

 

Ecco un sommario delle sette tecniche.

Le ricapitolo:

    • Meditazione sul respiro.
    • Meditazione guidata.
    • Meditazione da sdraiati.
    • Meditazione camminata.
    • Meditazione del contare i respiri.
    • Meditazione con un mantra.
    • Meditazione di benessere.

Sono queste le sette semplici tecniche che mi sento di consigliare.

E tra tutte, per chi comincia, raccomando di farsi aiutare dalla meditazione guidata; una volta capito come funziona, e averla fatta tua, la potrai pure lasciar perdere e andare avanti per la tua strada.

Ma a quel punto non sarai più un principiante: sarai un ex principiante che sta iniziando a fare un percorso.

questo video è stato estrapolato da una sessione del Come Meditare Coaching
qui trovi maggiori informazioni su questo servizio di sostegno nel tempo:
http://www.comemeditarecoaching.it

Guarda la Versione Video dell’Articolo – meditazione per principianti youtube

 

 

 

 

 

 

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *