Buddismo e scienza – Corso Buddismo

Buddismo e scienza – Corso Buddismo

Tratto dal corso di buddismo “Semplicemente buddismo

Per ricevere buona parte del corso gratis clicca qui. Per acquistare subito il corso completo clicca qui

Buddismo e scienza

Albert Einstein diceva: “Se esiste una religione in grado di far fronte alle esigenze delle scienza moderna, quella è il buddismo”.

E diceva anche: “La religione del futuro dovrà essere una religione cosmica, che trascenda il Dio personale ed eviti dogmi e teologie; dovrà abbracciare la sfera naturale e quella spirituale, basandosi su un senso religioso che nasca dal sentire tutte le cose naturali e spirituali come un’unità carica di senso. Il buddismo corrisponde a questa descrizione”.

Ho già parlato dei limiti delle religioni quando diventano dogmatiche, in teoria la scienza non dovrebbe esserlo ma di fatto purtroppo anche essa può difendere certe teorie in modo dogmatico, quello che stato ritenuto valido da un grande scienziato è difficile da mettere in discussione.

Poi la scienza dice tutto e il contrario di tutto: la scienza diceva che le sigarette facevano bene, adesso guai a dire una cosa del genere (e meglio non entrare nel merito di quello che sta succedendo adesso).

È utile quindi che la scienza non sia dogmatica, e non lo dovrebbe essere: una delle sue caratteristiche è quella di analizzare, di andare in profondità su come funzionano il mondo e la natura. Cercando, mettendo in dubbio analizzando..

Buddha esortava a fare la stessa cosa, per questo ci sono delle analogie.

Le cose che Buddha prevalentemente insegnava lo ricordo, sono che esistono la sofferenza e la cessazione della sofferenza, e insegnava come arrivare a questa cessazione della sofferenza: il Nirvana o cessazione ricordandoci che questa esperienza è possibile.

Come?

Osservando le cose così come sono: facendo il lavoro della scienza.

Non attaccandosi alle idee, ai preconcetti, ai pensieri astratti, agli schemi mentali; ma guardando, senza attaccarsi a nulla, il fluire delle cose dentro e davanti a noi.

Capire, aderendo alla legge di natura, come funzionano le cose.

Al di là dei dogmi e degli schemi, l’invito è quello di sperimentare le cose così come sono.

Senza attaccarci a nulla, ma a osservare le dinamiche nel qui e ora; capire come funzioniamo nel qui e ora; capire come funziona la natura nel qui e ora.

Questo è probabilmente il motivo per cui Einstein diceva che il buddismo è sicuramente la religione che fa un po’ da trait d’union tra la ricerca spirituale e la ricerca scientifica.


Per altro Buddha – in un bellissimo discorso attribuito a lui (il “Sutra del cuore” – dice che, in fin dei conti, la forma è vuoto, e che il vuoto è forma; e, se ci pensi bene, questo modo di vedere la realtà ultima delle cose – forma e vuoto, vuoto e forma – corrisponde molto alle ultime ricerche scientifiche sulla materia.

Come la scienza quantica: che analizza, andando sempre più in profondità, prima l’atomo, poi i protoni, poi gli elettroni, poi i neutroni; andando a scoprire che le molecole che compongono la materia sono fatte di atomi che non sono incollati, c’è spazio tra di loro, e gli stessi atomi hanno dello spazio tra il nucleo e gli elettroni, insomma: c’è più spazio che materia.

Sono state fatte delle ricerche scientifiche, in cui si sparavano delle particelle di materia, e si è visto che queste particelle si comportavano, non come della materia come ci sarebbe dovuto aspettare, ma come delle onde.

Ovvero la materia solida si comporta in ultima istanza come delle onde sonore.

Alla fine, nella scienza quantica, si parla non di una realtà chiusa ma di una realtà aperta: di un campo di infinite possibilità.

E si è anche visto come lo sperimentatore influenzi l’esperimento stesso.

L’approccio che Buddha ha avuto, e la fortuna di aver potuto istruire e seguire attentamente per quarant’anni i suoi monaci e i praticanti, gli ha permesso di aiutare le persone ad aderire alla realtà evitando quanto più possibile di cadere nei dogmatismi.

 

Questo articolo è un estratto del corso di buddismo “Semplicemente buddismo” puoi ricevere gratis gran parte del corso in pillole nella tua casella email cliccando qui: www.comemeditare.it/buddismo-corso-gratis

Se vuoi ostenere la mia attività con una offerta (un caffè o una pizza sono graditi) clicca qui: www.comemeditare.it/offerta

Se vuoi puoi acquistare il corso completo cliccando qui: www.comemeditare.it/buddismo è un altro modo per sostenermi e ricevi tutto il corso completo di meditazioni subito.

 

Guarda il video da cui è stato tratto il brano scritto:

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *