Meditazione Mindfulness

“Ti va di parlarmi di meditazione Mindfulness?”

guarda il video di 7 minuti o continua a leggerne la trascrizione:

Mindfulness è una parola inglese che significa consapevolezza, quindi ha quasi lo stesso significato di “awereness”.

In particolare Mindfulness significa “mente pienamente presente in quello che stiamo facendo”. Siamo consapevoli, siamo pienamente presenti in quello che ci sta succedendo.

La meditazione Mindfulness produce questo effetto perché è un tipo di meditazione, una tecnica che ci porta a osservare tutto quello che succede momento per momento. Per me è la meditazione per eccellenza.

Questa tecnica era insegnata anche anticamente: il Buddha la insegnava con il nome di vipassana, cioè meditazione di visione profonda.

Mindfulness è un effetto di questa tecnica. Possiamo chiamarla in tanti modi, meditazione vipassana o Mindfulness.

In realtàmeditazione mindfulness Mindfulness è anche un protocollo, un marchio registrato da Jon Kabat-Zinn, un insegnante statunitense di vipassana.

Ha usato questa tecnica per prevenire le ansie ma soprattutto gli stati di stress, ne ha fatto un protocollo e lo ha registrato.

Mindfulness è un sistema basato sulla meditazione vipassana, un protocollo utilizzato nella meditazione soprattutto in ambito psicologico.

Le tecniche di meditazione in realtà sono antiche e non hanno bisogno di avere un marchio registrato perché sono disponibili a tutti: la vipassana ha questa prerogativa.

Ma chi registra i marchi poi investe nelle ricerche scientifiche anche per dimostrare scientificamente quanto la meditazione sia utile.

Questo è il caso della Mindfulness ma anche della meditazione trascendentale, in cui è stato investito per dimostrare materialmente i benefici derivanti dall’uso di queste tecniche meditative.

Dobbiamo molto a questi marchi registrati al di là delle speculazioni che uno può pensare. Solo chi fa un protocollo Mindfulness può insegnare meditazione Mindfulness e capita che succedano cose strane.

Prima di insegnare meditazione vipassana io ho dovuto fare un percorso e aspettare tanti anni finché il mio maestro mi ha detto che lo potevo fare.

Il mio maestro è stato a sua volta allievo di un altro maestro, che stato a sua volta allievo di un altro maestro e così via, tramandando la vipassana di bocca in bocca fino ai tempi del Buddha.

Il mio maestro è stato monaco di questa antica tradizione che trasmette prevalentemente la dottrina vipassana. Soltanto quando il maestro ti dice che puoi farlo, in qualche modo hai titolo per insegnare.

Con questi protocolli invece in un anno puoi iscriverti, pagare, fare un corso e ricevere il titolo di insegnante e secondo me c’è una bella differenza.

Alla fine è anche giusto che in questo mondo occidentale, fatto di scuole e università, le cose vadano avanti in questo modo.

Mi piace pensare che sia un po’ come il mestiere del medico: non basta una laurea ma serve fare tanta esperienza.

Mi piace pensare che chi ne fa uso faccia esperienza soprattutto su di sé prima di insegnare agli altri. Penso di aver parlato anche di meditazione Mindfulness.

La valuto positivamente quindi se qualcuno ha l’occasione di avere un insegnante Mindfulness, che vada tranquillo! Comunque sia l’insegnante ha sostenuto un esame.

Mi piace pensare che abbia quel minimo di esperienza: spesso si tratta di psicologi o counselor e questo gli dà quella liure in più.

Affidiamoci a persone che aggiungono una qualità di attenzione a cosa succede nella mente. Io per esempio sono counselor e ho studiato anche Mindfulness perché volevo sapere cos’era.

Alla fine erano cose che facevo da anni e quindi non ho approfondito, ma un domani chissà: magari vorrò l’attestato per insegnare Mindfulness, anche se credo mi aiuti poco.

Per rispondere alla domanda di Giulia, la Mindfulness è un protocollo molto valido che consiglio a chi volesse approfondire.

Ad ogni modo quello che stai ricevendo può soddisfare ogni tua curiosità quindi ti invito a continuare questo tuo percorso, dal momento in cui stai seguendo.

Se invece vuoi fare un corso dal vivo o vuoi insegnare, perché no? Non mi sento di abilitare chiunque a insegnare meditazione, ma puoi fare un percorso diverso.

 

Un altro pezzo “rubato” al “come meditare coaching” clicca per saperne di più su come funziona: “come meditare coaching

se vuoi tornare a delle semplici istruzioni per fare la meditazione clicca su: come meditare

clicca qui per scoprire altro su questo argomento
Scopri altri approfindimenti successivi qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *