i migliori articoli del 2023 (i più letti)

i migliori articoli del 2023 (i più letti)

Best of 2023Dal momento in cui già l’anno scorso ho creato un articolo del genere, dove ho riportato i 10 articoli più letti da sempre, nonostante la classifica fosse comunque in parte cambiata, quest’anno ho voluto aggiungere una parte che riguarda articoli nuovi, creati proprio nel 2023, ma visto che in quest’anno ho creato anche degli articoli sull’al di là (reincarnazine, esperienze di Premorte, Ipnosi regressiva, eccetera) alla fine gli elenchi sono diventati 3:

i 5 articoli più letti del 2023 sulla meditazione

i 5 articoli più letti del 2023 sulla “vita oltre”

i 5 articoli più letti da sempre

i 5 articoli più letti del 2023 sulla meditazione

al 5° Posto: Perché è prezioso il discorso di Buddha sui fondamentali di consapevolezza

Un articolo in cui parlo di un prezioso discorso di Buddha (linko il discorso che puoi scaricare gratis per intero sotto forma di ebook in pdf) sui fondamentali di consapevolezza: un discorso zeppo di esercizi (da cui nasce il mio corso avanzato).

al 4° Posto: 7 Meditazioni per Principanti 

Tra le tecniche che consiglio ad un principiante c’è sicuramente il respiro, ma soprattutto l’uso della meditazione guidata: un modo veloce per fare da te a casa una meditazione senza che necessariamente tu debba saperne qualcosa: ti siedi e la fai. Ma in consigli e le tecniche che mi sento di consigliare a chi è alle prime armi sono addirittura 7 semplici tecniche particolarmente adatte ad un principiante: scoprile da te cliccandu sul lin nel titolo

al 3° Posto: L’utilità del “non attaccamento” e del “lasciar andare”

Uno degli aspetti centranti su cui insisteva il Buddha è quello di non avere attaccamenti e di lasciare andare, ma come si trasforma in pratica: cosa facciamo esattamente in meditazione che ci fa operare proprio in questa direzione. Se sei perso questo articolo approfitta adesso per riscoprirlo cliccando sul link nel titolo

al 2° Posto: Accogliere, osservare o cacciare i pensieri 

Per potere osservare anche il mio attaccamento senza cadere nella tentazione di volerlo “cacciare” via è utile capire cosa facciamo esattamente in meditazione: perchè “accogliere” è parte fondamentale di un processo di consapevolezza e come questa accoglienza diventa poi, naturalmente un “lasciar andare”

al 1° Posto: Meditazione contro lo stress, la paura, contro la depressione, ansia, pensieri ossessivi, tristezza

Si sa che la fretta e l’ansia non sono amiche della meditazione. Ma la buona notizia e che la meditazione aiuta a superare tutti questi ostacoli. Ma c’è un inganno che si autocrea in chi cerca una meditazione “contro”, parlo di questo inganno (e di come non caderci in questo particolare articolo, il più apprezzato tra quelli fatti nell’anno che riguardano la meditazione.

i 5 articoli più letti del 2023 sulla “vita oltre”

al 5° Posto: Articoli del blog riservato a Vita Oltre

Lo confesso, quando ho visto i numeri degli articoli più letti sono rimasto incredulo: i più letti non sono di meditazione ma riguardano la vita oltre la vita (e parliamo di un rapporto pari addirittura al doppio) soprattutto il podio è interamente fatto dagli articoli su questo tema. Ecco che nel link di questotitolo trovi raccolti tutti gli articoli sull’argomento (e la possibilità di iscriverti all’apposita mailing list).

Parte della mia sorpresa infatti è che ho poche persone che si sono iscritte alla mailing list mente tantissimi ne hanno assaporato i temi: strano.. Se sei tra quelli interessati a questi argomenti, per piacere iscriviti, così posso offrirti materiale del genere (non lo mando a chi è interessato alla meditazione e non a questi temi)

al 4° Posto: NDE: documentario con casi italiani

NDE sta per Near Death Experience, noi le chiamiamo esperienze di premorte, qui offro in visione un meraviglioso documentario tutto italiano ed assai recente: merita

al 3° Posto: Ricordare le vite precedenti

C’è chi sottoipnosi ricorda vite precedenti, ma anche alcuni bambini, specie se molto piccoli, raccontano di “quando erano grandi”, in questo documentario di circa mezz’ora sono raccolti alcuni casi ed il lavoro di alcuni randi nel settore

al 2° Posto: NDE: Raymond Moody documentario “la Vita oltre la Vita”

Chi non ha letto “La vita oltre la vita di Raymond Moddy” io avevo appena 15 anni quando me ne appassionai. Infatti questo è un documentario fatto in quegl’anni, ma il cuo contenuto lo rende sempre di enorme attualià: un classico sulle NDE da non perdere.

al 1° Posto: Vita Oltre: film “Nosso Lar” 

In questo articolo svelo come guardare gratis il film “Nosso Lar”, ma ne commento anche alcuni aspetti in un video anch’esso assai apprezzato.

i 5 articoli più letti da sempre

al 5° Posto: Tecniche di Meditazione

Ancora una volta le tecniche incuriosiscono ed in effetti ci forniscono degli strumenti validi per affrancarci dalla sofferenza.

al 4° Posto: Come Meditare con un mantra

Meditare con un mantra evidentemente piace, ma come si fa a meditare con un mantra, proprio in pratica: come si recita un mantra, in questo apprezzato articolo svelo come fare.

al 3° Posto: I Benefici della meditazione – Perché meditare fa bene

Un classico tra i miei articoli, come confesso nell’articolo stesso, non ho mai amato molto parlare dei benefici, perchè immagino che chi li vuole conoscere vuole delle ricerche scientifiche basate soprattutto sui benefici nel corpo, ed al limite nella mente: in questo articolo troveranno anche costoro pane per i loro denti.. Ma per me i benefici della meditazione sono ben altri..

al 2° Posto: Meditazione Trascendentale MT

La Meditazione Trascendentale è sicuramente una delle tecniche più ricercate ed apprezzate nel web questo articolo affronta la materia a 360 gradi

al 1° Posto: Come scegliere un Mantra

ancora una volta la scelta dei lettori più popolare si è indirizzata verso una meditazione con i mantra in stile meditazione trascendentale. Devo dire che è un articolo ben scritto in cui si svela con chiarezza come scegliere il proprio mantra includendo alcuni esempi di mantra

 

 

 

 

 

 

Il Dilemma di Buddha: Comunicare la Saggezza Inafferrabile

Il Dilemma di Buddha: Comunicare la Saggezza Inafferrabile

Storia del Neo Buddha ovvero Che senso ha insegnare l’insegnabile?

in questo articolo scopri:

  • L’eterno interrogativo: La ricerca di significato nell’Uno.
  • Siddharta e il percorso all’illuminazione: Una storia di determinazione.
  • Le tentazioni dell’esistenza: Lotta tra desideri terreni e ricerca spirituale.
  • La promessa sotto l’albero della bodhi: Il voto di Siddharta.
  • Il potere della realizzazione: Buddha tocca la terra.
  • Risvegliare gli altri: La missione di condividere la saggezza.
  • Il ritorno di Buddha: La trasmissione del Dharma.
  • Senza senso o significato?: Riflessioni sulla ricerca della verità.

Guarda il Video – insegnare ciò che non può essere insegnato e la storia del Neo-Buddha

o continua a leggerne la trascrizione sotto:

Continua a leggere Il Dilemma di Buddha: Comunicare la Saggezza Inafferrabile

cosa succede nell’al di là secondo Buddha e il buddhismo

   

Dedicato a chi vuole indagare il mondo dell' Al di Là

Cosa Succede nell'Al di là secondo il Buddhismo

In questo video rispondo ad un allievo del Come Meditare Coaching sul tema di cosa dice Buddha e i Buddhisti rispetto a cosa ci aspetta nell’al di là

Ti lascio subito al video, ma se vuoi conoscerne un sunto puoi leggerne i contenuti nel testo che ho messo subito dopo il video:

 

Il mondo della morte e della reincarnazione, secondo le scritture buddiste, è un affascinante viaggio attraverso diversi stadi di coscienza. Mentre Buddha stesso non ha fornito dettagli espliciti su cosa accada dopo la morte, le tradizioni buddiste successive hanno sviluppato una comprensione più dettagliata di questo processo.

Innanzitutto, va notato che il famoso “Libro Tibetano dei Morti” è un’opera buddista ma non è stato scritto direttamente da Buddha. Buddha non ha lasciato scritti propri, ma i suoi insegnamenti sono stati tramandati oralmente per generazioni prima di essere trascritti in lingua Pali, la lingua parlata da Buddha.

Cosa succede dopo la morte per Buddha e i buddhistiLa tradizione buddista Theravada, di cui parliamo qui, non si concentra fortemente sull’aldilà, pur dando per scontato ad esempio l’esistenza della reincarnazione, ma piuttosto sottolinea l’importanza di vivere consapevolmente nel presente. Buddha stesso sembrava evitare discussioni troppo concettuali sull’aldilà, preferendo concentrarsi sull’importanza della liberazione dalla sofferenza attraverso la comprensione della natura della mente e dell’ego.

Tuttavia, le tradizioni buddiste successivamente hanno sviluppato una visione più dettagliata del dopo la morte. Il processo di morte secondo il Buddhismo può essere suddiviso in quattro bardos o stati di coscienza:

  1. Bardo della Morte: Questa è la fase in cui si comincia a lasciare il corpo fisico e finisce dopo la cosiddetta morte clinica, almeno di mezz’ora.

  2. Bardo della Dharmata (Luminosità): In questo stato, si sperimenta un’illuminazione e un’unità con la luce. La dualità svanisce, e si entra in uno stato non duale.

  3. Bardo della Rinascita: Se non si riconosce la luce e si desidera ancora esperienze materiali, si entra in questo stato. Si possono vivere esperienze come sogni, ma con una realtà simile a quella della vita di tutti i giorni. Si può anche scegliere di rinascere.

  4. Bardo della Vita: Questo è il nostro stato di veglia quotidiana, in cui affrontiamo le sfide e le esperienze della vita.

Tibetani e altre tradizioni buddiste credono che il modo in cui si vive la vita presente influenzi direttamente il processo di reincarnazione. Una mente serena e una buona condotta nella vita attuale possono portare a scelte più favorevoli nella reincarnazione futura.

In sintesi, il Buddhismo Theravada di Buddha si concentra sulla comprensione e la liberazione dalla sofferenza nel presente, evitando discussioni troppo concettuali sull’aldilà. Tuttavia, le tradizioni successive hanno sviluppato una comprensione più dettagliata del processo di morte e reincarnazione, mettendo l’accento sull’importanza di una mente serena e di una buona condotta per influenzare positivamente il proprio destino nella rinascita.

PS se non ti sei iscritto ancora all’apposita mailing list fallo da quì è il modo più certo per poterti avvisare dell’evento con risposte:
https://www.comemeditare.it/vitaoltre/registrati-gratis/

Altro sull'argomento:

© ComeMeditare.it · All Rights Reserved

Quando si è completamente assorti, si è in meditazione?

Quando si è completamente assorti, si è in meditazione?

Meditazione e Assorbimento Totale

Quando si è completamente assorti, si è in meditazione?

Anticipo che la risposta, da un mio punto di vista, è no, ma c’è chi potrebbe sostenerlo. Cerchiamo di capirci. C’è una domanda più articolata e argomentata che sarebbe:

durante la meditazione, siamo con l’attenzione a tutto ciò che ci accade? Siamo con quello che c’è e siamo consapevoli di stare con quello che c’è?

Esatto.

Premesso ciò, a volte mi sembra di avere inteso che hai detto che essere in meditazione è simile anche ad essere assorti davanti a un tramonto o nel godimento puro di qualcosa che ci prende.

Non è esattamente quello che ho detto, ma effettivamente ci siamo vicinissimi. Adesso mi spiego meglio.

Come può anche essere un bel film, oppure, penso io, per similitudine, anche quando ci sentiamo di vivere un sogno intensamente durante la notte, che non ci fa pensare ad altro, ma si è totalmente immersi in esso, direi rapiti. Da queste tre situazioni descritte, la mia domanda è questa: la meditazione è in ambedue le situazioni, cioè la pratica è essere assorti?

in questo articolo scopri:

  • Definizione di meditazione: Confronto tra l’assorbimento totale e la vera natura della meditazione.
  • Similitudini tra ipnosi e meditazione: Esplorazione delle analogie a livello cerebrale e di stato mentale.
  • Mito e realtà dell’ipnosi: Sfatare il malinteso dell’ipnosi come sonno, sottolineando la consapevolezza e l’attenzione.
  • Interazione tra meditazione e vita quotidiana: Come attività come guardare un film o suonare il pianoforte possono avvicinarsi alla meditazione.
  • Stato di flusso vs. meditazione: Distinguere tra essere totalmente immersi in un’attività e la consapevolezza meditativa.
  • Consapevolezza espansa nella natura: Riflessioni sulla meditazione e la consapevolezza durante esperienze come osservare un tramonto.
  • Pratica della meditazione: Focalizzazione sul respiro come esempio di attenzione consapevole nel qui e ora.

questo video è stato estrapolato da una sessione del Come Meditare Coaching qui trovi maggiori informazioni su questo servizio di sostegno nel tempo: http://www.comemeditarecoaching.it

Guarda il video – Quando si è completamente assorti, si è in meditazione?

o continua la lettura della trascrizione

Continua a leggere Quando si è completamente assorti, si è in meditazione?